SALUTE A TAVOLA
Troppo cibo spazzatura modifica il cervello e fa aumentare la fame
Troppo cibo spazzatura modifica il cervello e fa aumentare la fame

Mangiare tanto cibo spazzatura, oltre a far ingrassare, può modificare anche il cervello e, paradossalmente, aumentare la fame. Lo suggerisce uno studio presentato al 12/imo Meeting annuale del Canadian Neuroscience a Vancouver. La ricerca è stata condotta da Stephanie Borgland della University of Calgary. L'esperta ha dato a un gruppo di topolini libero accesso h24 per 40 giorni a cibo altamente calorico (molto grasso, pieno di zuccheri, ad esempio cioccolata, dolci e altro cibo spazzatura). Ha confrontato gli animali con altri che invece avevano accesso a questi cibi insalubri solo per un'ora la giorno. Dopo 40 giorni di alimentazione smodata i topi sono divenuti obesi e nel loro cervello è aumentata la quantità di sostanze endocannabinoidi (le droghe” naturali del corpo).

In corrispondenza di tale aumento, in una regione del cervello chiamata corteccia orbito-frontale (perché sita sopra le orbite degli occhi) e importante per prendere decisioni, anche in merito al cibo, cambia l'attività neuronale e si inibisce il senso di sazietà. Nulla di tutto ciò si è visto nei topini che potevano mangiare cibo spazzatura al massimo per un'ora al dì. Paradossalmente proprio quando gli animali non dovrebbero avere fame sono portati a mangiare di più dal surplus di endocannabinoidi che innescano la motivazione a mangiare ancora e la sensazione di gratificazione indotta dal consumo di cibi spazzatura.

Martedì 15 Maggio 2018, 18:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DI LEGGO
staibene.it